tessera sanitaria CONVENZIONATO SSN (Servizio Sanitario Nazionale)


-----------------------------------------------

LISTE D' ATTESA

QR-CODE fattura elettronica

 

qrcode_00925470684

 

{"anag":{"naz":"IT","cf":"00925470684","piva":"00925470684","denom":"LABORATORIO ANALISI CLINICHE CARBONI SRL","domFisc":{"prov":"PE","cap":"65122","com":"PESCARA","ind":"VIALE REGINA MARGHERITA 47","naz":"IT"}},"dtGenQr":"2018-11-29T13:07:36.559+0100","SDI":{"pec":"","cod":"QULXG4S"}}
PDF Stampa E-mail

Breath test per intolleranza al glucosio

zollette

 

Premesse

 

ATTENZIONE: non è possibile eseguirlo in pazienti affetti da diabete mellito.

 

In condizioni fisiologiche l' intestino crasso (colon) è sede di un'intensa colonizzazione batterica (soprattutto anaerobica).

Nell'intestino tenue, invece, la presenza di batteri è molto scarsa (si tratta in gran parte di aerobi).

La normale fermentazione dei carboidrati, ad opera dei batteri intestinali, produce acqua, acidi e gas, tra i quali anidride carbonica (CO2), idrogeno (H2) e metano.

 

In presenza di sintomi come steatorrea, diarrea acquosa, perdita di peso, flatulenza, meteorismo, crampi e dolori, fino ad arrivare a deficit nutrizionali e vitaminici, può esserci il sospetto di un' eccessiva proliferazione di batteri proprio nell' intestino tenue, da cui la sindrome da contaminazione batterica (overgrowth batterico).

L'intensità dei sintomi dipende naturalmente dal grado di contaminazione batterica del tenue

 

Per l' indagine si utilizza il test del respiro dopo somministrazione di glucosio: in particolare lo sviluppo di gas idrogeno (H2) indica che questo zucchero è stato esposto alla microflora intestinale sviluppatasi in sovrabbondanza: normalmente, infatti, come sopra descritto, l’intestino tenue, possedendo una flora batterica molto scarsa, non sarebbe in grado di fermentare alcuno zucchero.

 

 

Preparazione

 

Nei sette giorni precedenti l’esame, il paziente non deve assumere farmaci a base di antibiotici, fermenti lattici e lassativi, inoltre non deve avere in corso una diarrea importante: per tali motivi è indispensabile consultare prima il proprio Medico.

 

Il giorno precedente all’esame il paziente deve osservare la seguente dieta:

  • Colazione: una tazza di tè

  • Pranzo: un piatto di riso bollito con poco olio

  • Cena: una bistecca oppure un pesce lesso con insalata.

 

 

Inoltre:

     

  • dalle ore 21.00 del giorno precedente l’esame, occorre osservare un digiuno completo (si può bere liberamente acqua)

  • alle ore 7.00 del giorno dell’esame il paziente deve bere due bicchieri d’acqua, restare a digiuno, non lavarsi i denti, non fumare e non svolgere attività fisica, e successivamente recarsi presso il laboratorio

 

 

 

Svolgimento del test

 

Il test ha una durata di circa 2 ore: durante il test, bisogna rimanere a riposo, seduti, senza mangiare, né bere (ovviamente non fumare).

 

dosaggio dell' espirato dopo assunzione di gr. 50 di glucosio con i tempi:

Baseline (0),15, 30, 45, 60, 75, 90, 105, 120 minuti

 

In età pediatrica la dose viene calcolata in base al peso corporeo ( 0,5 gr. per kg di peso) fino ai 20 kg.

 

 

IL TEST SI ESEGUE ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO: comunque il giorno prima del test si dovrà eseguire il dosaggio preventivo della glicemia basale a digiuno (con prelievo di sangue). Tale valore è indispensabile per valutare la possibilità di eseguire la successiva somministrazione di glucosio.

 

laboratorio analisi carboni - 2016


 

NOTA! Utilizziamo i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità del sito. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito.